poboh:

A Coastal Scene with Figures on the Beach, Johannes Hermanus Barend Koekkoek. Dutch (1840 - 1912)

poboh:

A Coastal Scene with Figures on the Beach, Johannes Hermanus Barend Koekkoek. Dutch (1840 - 1912)

haidaspicciare:

Ferruccio Castronuovo, “Splendor” (Ettore Scola, 1989).

haidaspicciare:

Ferruccio Castronuovo, “Splendor” (Ettore Scola, 1989).

E quello che è perduto, convinciti che sia tale.

G.V.Catullo (via j-tomorrowisanotherday)

(Fonte: Spotify)

Accade
che le affinità d’anima non giungano
ai gesti e alle parole ma rimangano
effuse come un magnetismo. È raro
ma accade.

Può darsi
che sia vera soltanto la lontananza,
vero l’oblio, vera la foglia secca
più del fresco germoglio. Tanto e altro
può darsi o dirsi.

Comprendo
la tua caparbia volontà di essere sempre assente
perché solo così si manifesta
la tua magia. Innumeri le astuzie
che intendo.

Insisto
nel ricercarti nel fuscello
e mai nell’albero spiegato, mai nel pieno, sempre
nel vuoto: in quello che anche al trapano
resiste.

Era o non era
la volontà dei numi che presidiano
il tuo lontano focolare, strani
multiformi multanimi animali domestici;
fors’era così come mi pareva
o non era.

Ignoro
se la mia inesistenza appaga il tuo destino,
se la tua colma il mio che ne trabocca,
se l’innocenza è una colpa oppure
si coglie sulla soglia dei tuoi lari. Di me,
di te tutto conosco, tutto
ignoro.

Eugenio Montale (via semibiscroma)

(Fonte: aliciue86)

Siamo stati tutto
quello che c’era da essere.
Ora soli
ognuno nella propria parte d’infinito
ci limitiamo a comunicare nell’oscurità
per ri-conoscerci ancora.
Sappi che il mio silenzio
è albergo del destino
e il tuo è la voce
che salva ciò che chiama.

Gabriela Mistral (via kite62)
falcemartello:

Ciao..

falcemartello:

Ciao..

Track: Unsquare Dance
Artist: Dave Brubeck
Album: The Essential Dave Brubeck

mujerdelhampa:

Dave Brubeck - Unsquare Dance

Si nasce e si muore soli,
che è già un eccesso di compagnia.

Carmelo Bene (via dreams-in-my-sky)

(Fonte: vento-gelido)

corallorosso:

La vergogna delle operaie romene schiavizzate, ricattate, abusate, vendute, violentate, picchiate, umiliate dai padroni terrieri italiani nel ragusano. Storie terribili che raccontano una solitudine spezzata solo da qualche giornalista coraggioso e da un parroco che resiste anche alle minacce di morte «non muoio neanche se mi ammazzano».
Eppure com’è che non leggo una forte ondata di indignazione in rete, come quando - per esempio - capita che un romeno (o uno straniero qualsiasi) stupra una italiana? Cos’è, valgono meno le donne romene? O l’indifferenza sta nel fatto che gli stupratori sono italiani? Dov’è il fasciorazzista Salvini e tutti quelli che la pensano come lui?? Questo vostro silenzio vale più di mille parole: avete la coscienza nera come la pece.
Fabio Nacchio, Sel Modena

corallorosso:

La vergogna delle operaie romene schiavizzate, ricattate, abusate, vendute, violentate, picchiate, umiliate dai padroni terrieri italiani nel ragusano. Storie terribili che raccontano una solitudine spezzata solo da qualche giornalista coraggioso e da un parroco che resiste anche alle minacce di morte «non muoio neanche se mi ammazzano».
Eppure com’è che non leggo una forte ondata di indignazione in rete, come quando - per esempio - capita che un romeno (o uno straniero qualsiasi) stupra una italiana? Cos’è, valgono meno le donne romene? O l’indifferenza sta nel fatto che gli stupratori sono italiani? Dov’è il fasciorazzista Salvini e tutti quelli che la pensano come lui?? Questo vostro silenzio vale più di mille parole: avete la coscienza nera come la pece.

Fabio Nacchio, Sel Modena

haidaspicciare:

Massimo Troisi e Olimpia Di Maio, "Scusate il ritardo" (1983).

افتح فمك فقط إن كان ما ستقوله أجمل من الصمت

{Parla solo se quello che stai per dire è più bello del silenzio}

(via falenadistante)

Load More

Older>

diario minimo

Latest Tweets

Sorry, the Twitter API is overloaded. Try again later.